HAI UNA MICRO-IMPRESA? CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO DA € 5.000,00 FINO A € 35.000,00.

Con L.R. n. 9 del 12 maggio 2020, art. 10, comma 16, pubblicata nella G.U.R.S. n. 28 del 14 maggio 2020, parte prima, la Regione Sicilia ha deciso di intervenire per assicurare la tenuta dell’intero tessuto produttivo colpito dall'epidemia “COVID-19”.


Infatti, verranno concesse agevolazioni in forma di contributo a fondo perduto (sovvenzioni dirette) alle micro-imprese, per rendere disponibile la liquidità necessaria al fine di sostenere la riduzione del fatturato nel periodo di sospensione delle attività (c.d. lock-down).


L’ammontare delle risorse disponibili è pari a € 125.000.000, suddivisi su base provinciale.


CHI PUÒ FARNE RICHIESTA?

Ciascuna impresa può concorrere per il solo ambito provinciale nel quale ricade la sede legale o operativa.

Il BONUSICILIA è rivolto alle aziende artigiane, commerciali, industriali, di servizi e alberghiere:

  1. Classificate come micro-imprese (cioè con meno di 10 addetti calcolati in termini di numero di ULA – unità lavorative/anno – e un fatturato annuo e/o un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro;

  2. Che hanno sede legale e/o operativa in Sicilia alla data del 31.12.2019;

  3. Che hanno subìto una sospensione dell’attività economica durante il lock-down.

Possono altresì partecipare le imprese alberghiere che non hanno esercitato l’attività economica o che abbiano subìto una diminuzione di fatturato del 25% almeno nel periodo marzo-aprile 2020 rispetto al fatturato del periodo marzo-aprile 2019.


NON possono partecipare le persone fisiche titolari di partita IVA aventi diritto alla percezione delle indennità previste dagli artt. 27, 38 e 44 del DL 17 marzo 2020 n. 18, convertito dalla legge 24 aprile 2020 n. 27.


TERMINI E MODALITÀ DI RICHIESTA

Dalle ore 9.00 del giorno 5 ottobre 2020 fino alle ore 23.59 del giorno 9 ottobre 2020, è possibile procedere all'invio online dell’istanza, che determina l’ordine cronologico di presentazione.

Al raggiungimento di un numero di richieste di contributo pari al 120% della dotazione finanziaria, lo sportello sarà chiuso e la piattaforma non accetterà più ulteriori istanze.

La Regione Sicilia procederà poi alla verifica della regolarità dell’istanza e della sussistenza dei requisiti soggettivi dichiarati, pubblicando successivamente appositi provvedimenti di concessione del contributo.

Dopo la pubblicazione di detti provvedimenti di concessione del contributo, l’impresa dovrà presentare una richiesta di erogazione, allegando la certificazione resa e firmata digitalmente da un revisore contabile attestante la sussistenza dei requisiti di legge.

Subito dopo la presentazione della richiesta di pagamento, la Regione procederà all'erogazione a mezzo bonifico bancario sull’IBAN intestato all'impresa beneficiaria.

Successivamente, procederà allo svolgimento del controllo sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive di atto notorio, rilasciate in sede di presentazione dell’istanza.

In caso di esito negativo, la Regione procederà alla revoca del contributo.

SE DESIDERI ASSISTENZA, PUOI RIVOLGERTI A NOI. CI OCCUPEREMO DI ANALIZZARE LA TUA POSIZIONE E LA SUSSISTENZA DEI REQUISITI NECESSARI. UNA VOLTA ACCERTATA E RACCOLTA TUTTA LA DOCUMENTAZIONE UTILE (IVI INCLUSA CERTIFICAZIONE RILASCIATA DAL REVISORE CONTABILE), SEGUIREMO L’ITER PREVISTO DAL BANDO:

ATTIVAZIONE DELL’IDENTITA’ DIGITALE SPID (ove non ancora in tuo possesso);

PRE-COMPILAZIONE DELL’ISTANZA SULLA PIATTAFORMA SICILIAPEI (possibile dal 21 settembre 2020);

INVIO DELL’ISTANZA (possibile solo dalle ore 9.00 del 5 ottobre 2020);

INVIO RICHIESTA EROGAZIONE BONUSICILIA.

Contattaci pure senza impegno, per un preventivo o per maggiori informazioni!



57 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti